27 febbraio 1945
  Posted on Sun 25 Mar 2007 by webmaster1 (1113 reads)
27 febbraio

La giornata ha avuto un finale sconvolgente. Un lavoro estremamente pericoloso ma anche eccitante e attraente è stato interrotto per causa di un insignificante incidente tra i muri stessi della casa che ospitava tale opera.

Forse domani si riprenderà. Ma è doloroso e accasciante il pensare che tra i muri stessi delle nostre case sia presente il pericolo fatto sorgere incoscientemente dalle persone che più ci sono care.

Le ragioni che ho udito stasera da un padre sono, in via pratica, giuste e sante. Ma in terreno ideale , quello che (purtroppo ?) per noi giovani più conta, tutte crollano indecorosamente.

E' la viltà degli individui e delle famiglie, il rammollimento della nostra classe borghese e degli educatori, che riappaiono per insistere nei compromessi, nella politica del "lasciar fare agli altri ", del badare solo alle proprie pantofole, nel tentativo stolto di voler salvare i propri interessi, non facendo nulla per difenderli e perciò permettendo agli altri di fare il proprio interesse..

E ancora una volta, come sempre, ecco la nuova generazionecontro la vecchia |nel punto doloroso e grave ma irrimediabilmente decisivo della rottura, dell'aprirsi al contrasto di idee, di metodi, di concezioni della vita.

La nuova generazione vuoi gettarsi fuori, osare, lottare, innalzare ideali; la vecchia mettersi al sicuro, agire con prudenza, stendere con tutti e tutto rapporti di "buon vicinato ", adagiarsi in concezioni tranquille e piane di vita.

E tutto questo contrasto ideale, vecchio e sempre nuovo, riappare oggi in un ambiente nazionale che da emanazioni nauseanti di marcio e visioni orride di decadenza e di distruzione.
Index :: Print

Foto recenti (anteprima)

Alberi sul Po (1/12/2014)
Alberi sul Po
Ferrara-Un racconto... (6/3/2008)
Ferrara-Un racconto...
Orlando Furioso (5/3/2008)
Orlando Furioso